L'inserimento

L'inserimento dei bimbi al nido è un momento molto delicato viene programmato secondo criteri di gradualità e di continuità con la famiglia nell’ascolto dei bisogni del bambino e nel rispetto dei suoi tempi.

Il primo soggetto dell'inserimento è il genitore che mette in relazione il bambino con il nuovo contesto, lo accompagna ed è il suo punto di riferimento nel nuovo spazio. L'inserimento è momento fondamentale anche per i genitori per conoscere meglio le educatrici e gli educatori, e instaurare un rapporto di fiducia e una relazione significativa di scambio e confronto L'inserimento dei bambini avviene lungo l'arco di due settimane, durante le quali un genitore (possibilmente sia la mamma che il papà, a giorni alterni) accompagna il proprio figlio al nido per farlo familiarizzare con l'ambiente.

Restando nella sala il genitore ha modo di osservare il suo bambino in una nuova situazione ed in relazione ad altri bambini, conosce a fondo il servizio ed il metodo educativo adottato. L'inserimento è inoltre occasione anche per i genitori per instaurare una relazione di fiducia con le educatrici e gli educatori, e instaurare una relazione significativa di scambio e confronto. Nella seconda settimana il genitore, oltre all'orario di compresenza, comincia a lasciare il figlio al nido per un breve lasso di tempo che va aumentando fino a raggiungere l'orario di frequenza previsto dalla famiglia.

Semidimela nido d'infanzia

SEGUICI

FB.pngTW.png

TI CONSIGLIAMO

UPPA.gif

ADERIAMO A

Semidimela aderisce a Nati per Leggere